DEATH ROCKS – Marc Bolan e il sicomoro di Queens Ride

Sono le quattro del mattino, 16 settembre 1977.

La superstar del Glam Rock Marc Bolan, leader dei Trex, ha terminato da poco una lunga e bellissima nottata culminata a cena con la sua amata compagna Gloria Jones, madre del piccolo Rolan, unico figlio della coppia, di due anni. Sono stati al Mortons, berkeley Square, Londra.

Gloria è al volante della sua Mini1275GT color viola. Marc ama le auto ma ha paura di guidare, ha paura di poter morire in un incidente. Anche per questo, forse, ne parla in tante sue canzoni. Forse anche per questo possiede numerose vetture, tra cui brilla una Rolls Royce che proprio stasera, è stata prestata dal suo management ai colleghi Hawkwind, space rock band attiva dal 1969.

La Mini Viola sta percorrendo Queens Ride, nell’estremità meridionale di Barnes Common, a sud di Londra. La casa di Marc e Gloria si trova a poco meno di due chilometri. Improvvisamente, Gloria perde il controllo della vettura, sbanda e mentre sta attraversando un piccolo ponte, esce di strada, abbatte una staccionata e si schianta contro il tronco di un sicomoro, arbusto che raggiunge anche i 6 metri di larghezza e 20 in altezza.

L’impatto avviene sul lato del passeggero. Bolan, che non aveva allacciato la cintura di sicurezza, viene sbalzato sul sedile posteriore e muore sul colpo. Avrebbe compiuto 30 anni il 30 settembre. Alla sua compagna va meglio, un braccio rotto e una mascella fratturata la costringono in ospedale dove verrà informata della morte di Marc solo nel giorno del funerale. Il servizio funebre si svolge al Golders Green Crematorium, a nord di Londra, dove le sue ceneri vengono sparse cespuglio di rose al Keats Rose Bed alla presenza di colleghi come David Bowie, Rod Stewart, Elton John.

Keith Moon (batterista dei The Who), Gary Glitter e Cliff Richard mandano mazzi di fiori. A Parigi qualche ora dopo la morte di Marc Bolan, muore anche Maria Callas.

Nei giorni successivi alla morte alcuni sciacalli saccheggeranno la casa di Bolan, mentre i suoi fan decidono che il luogo dell’incidente diventerà una sorta di santuario dedicato alla sua memoria, e nel 2007 suo figlio Rolan Bolan vi inaugura un piccolo monumento funebre.

I compagni di band non avranno maggiore fortuna del loro leader: nel giro di 4 anni muoiono anche Steve Took, stroncato a 33 anni da un cocktail di morfina e funghi allucinogeni (anche se il referto medico parlava di cherry), mentre Steve Currie muore nel 1981 in un incidente automobilistico nei pressi di casa sua, ad Algrave, Portogallo.

Oggi il sicomoro di Queens Ride è conosciuto come “l’albero di Bolan”. La Trexmania è stato il primo fenomeno di massa in Gran Bretagna successivo allo scioglimento dei Beatles del 1970.

La battaglia legale per il patrimonio fu durissima: Marc in quel momento era ancora unito legalmente all’ ex moglie June Child. Perciò Rolan e Gloria divennero in un sol colpo indigenti. Fu David Bowie a sostenere, moralmente ed economicamente, i restanti membri della famiglia.

-Emanuele Maffi